Vidéo porno hd escort drome

vidéo porno hd escort drome

FakeAgentUK agent si scopa la fighetta di una escort in un casting 2M visite. Escort succhia e scopa senza guanto un fortunato cliente in albergo K visite. FakeTaxi escort locale fotte l'uomo del taxy sulla strada per un cliente 3.

Giovanissima escort filmata con cliente si comporta come una fidanzata 1. I wanna you cum for me bb. Stroke hard and be happy: Warm and passionate, willing and happy to entertain you ;.

I am sweet, full of passion and very very naughty person Ricerche correlate a "escort". Supporto e assistenza Domande frequenti Contatta il servizio di supporto Forum di feedback Mappa del sito. You Are Leaving Pornhub. The page you're trying to access: Non fa parte di Pornhub. Continua verso il sito esterno Vai Indietro.

This Link May be Unsafe. The page you are trying to access: Google Book Search helps readers discover the world's books while helping authors and publishers reach new audiences. You can search through the full text of this book on the web at http: Brigheuti Ispettore Ingegnere Maurizio. Da Via Marchese Dottor Luigi. Soverioi Doitor Carlo, I componenti la Società Editrice oltreché sostengono le spese della stampa del giornale, che diviene loro pro- prietà , si prestano ancora nella qualità di Collaboratori alla redazione del medesimo.

Le materie trattate in questi Annali riguarderanno al solito: Radice rotunda, non absimili D cepae: Graeci auctores florem ejus luteum pinxere, I cnm Homerus candidum scripserit. Caeterum a berbam Moly Dioscoridi appellatami eandem nimirum H esse putaverim cum illa quae Galeno libr.

Molto ardito parmi essere stato Luigi Anguillara, il quale notando una differenza tra il Moli di Teofrasto e quello di Dioscoride, pronunzia definitivamente che il primo na- sce io Italia, scrivendo: Venetiis, in fol.

Mar- D mantide Democriti: Cynocephalia et Osyritide Apionis: Jacopo Teodoro Tabernemontano , forse appoggiato a quanto dissero i precedenti. L'eruditissimo Jacopo Dalechamp 2 rappresenta ra- rie specie d' Aglio sotto i nomi di Moly Mathioli pag. Bertoloni riferi- sce M' Allium nigrum Linn. Venetia, in 4. Florentiae , in 4. Molyos nomine non una gaudet pianta.

Sic fatus divulsam e terra porrigit herbam MercuriuSy simul et natura me docet hujus. Pacifer huic fiorem dedcrat Cyllenius album': Verum in eo cr- ii rasse Homerum ait, quod non difficile , sed facile e vel- n latur. Ab bominibus non sine diiBcultate effodi ait. Grae- à auctores florem ejus luteum pinxere , cum Homerus candidum scripserit.

Unde itaque tanta longitudo? Hic album dixit i florem. Hinc legitur radix, cujus flos aureus exit, Quam cum Moly vocanty mentula Moly fuit. Sed corruptus et depravatus est D codex.

Molon scapo est striato , foliis ii mollibus , parvis , radia quatuor digitorum , in qua extrema Allii caput est- Vocatur a quibusdam Syron. Ma gli eruditi non vogliono sia questo il Moly d' Ome- ro: Ecco le ragioni a cui quest'erudito ap- poggia la sua decisione: Poi espone le descrizioni di Dioscoride 1 Theophr.

Dopo d'avere speso poche altre parole nell'argomento conclude: Banier, colla scorta del Boccaccio 1 , ci avvisa dicendo: Erami noto che il Siblhorp celebre autore della Fl h ra graecay nomina una specie d'Aglio Jllium Dioscorf- diSy e quantunque sapessi che il Moly di Dioscoride non è quello d'Omero, pure dispiacevami di non poter con- sultare quella splendidissima opera, e.

Parie, iUO in f2. Table 4, DI G. Questa descrizione se ho da dire la verità, non mi convince in guisa da togliermi tutti i dubbj: In questa opinione mi avvalo- ra un passo del più volte citato Sprengel , che scrisse: Hinc lu- ,y meo accipiunt poetarum varia loca, e.

È probabile che il medico qui senza nome indicato fosse Antonio Castore, il quale a' tempi di Pli- nio, come questi ci narra, coltivava in Roma piante me- dicinali per istndio 2.

Or dunque né Omero , né Teofrasto , e né tampoco Plinio sotto il nome di Moly hanno dato indizio sufficiente per poter decidere che il Moly de' Greci fosse un Aglio. Non rimangono altro cbe il Moly di Dioscoride ed il JXfo- hn di Plinio che possano per tali interpretarsi ; ma ho già fatto conoscere, cbe la descrizione di Dioscoride non è 1 Diouorti. Quale sarà dunque la pianta dell'Odissea? L'essere inoltre stato dato il nome di moly a piante di- versissime costituisce un argomento di più in favore della mia supposizione.

Di fatto Dioscoride istesso ci dice che in Gappadocia davasi il nome di moly alla Ruta silvestre, nrjyclvov àyptov Peganum Marmala, Linn. Boy, dee Jnscriptians , an. Di più chi potrà asserire che Circe sia mai esistita? Sarebbe lo stesso di chi si ponesse in capo di determinare botanica- mente l'albero additato dalla Sibilla ad Enea presso Vir- gilio: Nella favola d'Omero che ho finora discorso , parmi che altro ravvisare non si debba se non che una lezion di morale, come appunto ravvisolla l'Ab.

Les charmes de cette Princesse lui ayant fait ,, oablier le soindesa gioire, ainsi qu'à ses compagnons ,9 ils se plongerent dans les plaisirs d'une Cour voluptue- ,, use; ce qui a fait dire à Homère, qu' elle les avoit chan- ,, gès en pourceaux: Giudizioso e filosofico pure è il ritrovato di far venire Mercurio che è il messaggiero de- gli Dei, e più particolarmente di Giove, a consigliare Ulisse perchè abbandoni la vita molle ed oziosa e ritor- ni alla vita utile ed attiva ; dal che si vede che Omero am- metteva la necessità della grazia celeste per correggere le cattive inclinazioni.

Paris, in Sessione straordinaria 26 Maggio Nel riscontrare in tal modo a nome della Società i Agraria il menzionato foglio della onorevolissima Cou- D ferenza mi pregio di rassegnarmi con distinta stima. Wogna 17 Maggio Per la Società ecc. Si legge di poi , e si approva il Consuntivo del p. In vista della soverchia lunghezza delle Sessioni or- dinarie , la quale per lo più ha luogo per la lettura con- secntiva di due dissertazioni , viene proposto dal Sig. Cen- sore Professore Michele Medici, che nel venturo anno si legga una sola dissertazione in ogni Seduta Ordinaria, e si raddoppi in supplemento il numero delle dette Sessioni.

Ecco il mio modo d' operare. Chiudo con lu- to appropriato , ed unisco al collo del fiasco un tubo ri- curvo da cui raccogliere i prodotti gasosi e vaporosi. En- tro una delle bottiglie sta dell'acqua, entro l'altra sta dello zolfo.

SELHI 37 carente qaale si riscontra in natura. Continuazione f vedi Voi V. Il Segretario presenta alP Accademia i seguenti Libri.

Quaderno di Novembre e Dicem- bre Tomi VI in 4. Londra in 4. Tale forma è impiegata nell' Os- servatorio R. Fulvio Gozzi, Profes- sore di Materia Medica neir Università, legge una sua Me- moria nella quale tratta — VelP uso della resina di Cop- paiva nella blenoragia uretrale venerea —. Convinto di una tale verità, mi determinai, dice l'Accademico, non pochi anni sono, d'istituire degli esperimenti col fine di accerlaraii se la copiosa resina del balsamo di coppaiva si potesse sostituire a quella del cubebe, quale anliblenora- gico paro e genuino.

Passando a dire del rimedio , osserva T Accademico es- sere necessario il darlo a dose generosa , giacché le piccole dosi si veggono assolutamente insufficienti all' uopo. Se lo richiedesse V insistenza del male la pratica ha fatto conoscere potersi arrivare ancora all'on- cia e più in ciascuna giornata.

Gessato lo scolamento bi- sogna proseguire neir uso del rimedio decrescendolo grada- tamente , non convenendo di lasciarlo in un tratto e questo per assicurarsi della guarigione radicale e per perfezionarla. Sono offerti all'Accademia in nome dei loro Autori i seguenti Libri. Antonio — Sopra un caso di gravi e complicate fratture di più vertebre cervicali e dorsali.

Aecademia di Scienze , Lettere ed Arti. Malta in 4. Dello stesso — Catalogo Ornitologico del Gruppo di Malta, iyi in 8. Filippo Pa- cini di Pistoja, letta poscia in una delle successive sedu- te , e che qui si riproduce per intero , ottenutone il per- messo dal suo Autore. Memoria di Filippo Pacini di Pistoja con una Tavola. Fino da quando ebbi la fortuna di scoprire i Corpu- scoli, presentemente conosciuti sotto il mio nome, mi era proposto di fare uno studio comparativo dell'organo elet- trico dei diversi pesci che lo possiedono , onde vedere qua- li potevano essere le analogie capaci di condurre alla si- gnificazione di quei corpuscoli singolari: Universi- tà di Pisa: Col più gran piacere io colgo questa occasione per esprimere i miei sentimenti di vera gratitudine al mio ot- timo amico il Cav.

Francesco Grassi di Pistoja, at- tualmente Protomedico del Comitato di salute pubblica in Egitto, il quale volle darsi la cura di inviarmi due belli esemplari di questo pesce. Per questo motivo io non ho potuto accom- pagnare queste ricerche con delle osservazioni microsco- piche sufficientemente minute ; dovendosi convenire che per tali osservazioni bisogna ritrovarsi sul luogo ove è indi- geno l'animale, od almeno procurarsi l'animale vivente, il che credo che sia di somma difficoltà , vista la lunghez- za del viaggio , e la perdita di tempo della quarantina.

L'organo elettrico del Siluro Tav. La superficie esterna di que- sto Oliano è dunque immediatamente coperta e fortemente aderente alla pelle, la superficie interna è coperta ed e- gualmente aderente ad una forte membrana fibrosa albu- ginea, sicché l'organo elettrico è posto fra la pelle e que- sta membrana fibrosa: Questo tessuto cellulare fioccoso è talmente singolare che Rudol- ph!

Una tal condizione sembra destinata a permettere un certo scorrimento, una certa mobilità al sacco fibro-elettro-cn- taneo sopra il tronco dell' animale che ne è circondato. Lo spazio che occupa questo cellulare mollissimo, è lateral- mente percorso come vedremo dai vasi e dal nervo Fig.

Lo strato che forma l'organo elettrico del sacco fi- bro-elettro-cutaneo Fig. Da questi punti si estende su tutto il tronco fino alla coda, ove termina in vicinanza della natatoja caudale. Questo strato è molto più grosso sulle due linee laterali Fig. MI ; questo setto mediano secondo lo stesso autore giun- gerebbe ancora fino ai muscoli sottoposti pag.

Ci La struttura di questo organo elettrico , o la forma ir Ma disposizione dei suoi elementi elettromotori, è affatto ]. Si sa che l'organo elettricor della Torpedine e del Gimnoto resulta formato di tante colonne o prismi diretti verticalmente nella Torpedine Fig.

Questi prismi trovansi formati di una infinità di diaframmi regolarmente disposti paralelliy e separati da spazii ristrettissimi ripieni di un liquido albuminoso. Nella Torpedine la distanza che sepa- ra i diaframmi è estremamente piccola, il che permette che nella breve altezza di un prisma sia immensamente moltiplicata la quantità dei diaframmi o il numero degli elementi elettromotori.

L'altra faccia è forse coperta da un epitelio pavimentoso 1 Spicilegium obfcrvationum anaiomicarum de Orgmo ehctrieo, e te. Sarebbe dunque a dimandarsi se nel Gimnoto lo sviluppo della elettricità sia dovuto, oltre che alla azione dinamica che il siste- ma nervoso esercita sopra i diaframmi , ancora alla diffe- renza di estensione delle due superficie che essi presenta- no.

Quanto alla struttura dell' organo elettrico del Silniip, che per la prima volta ho rappresentala assai in grande Fig. Les pelites cellules ou ohéoles de ce 1 The microscopie Journal, London Questa descrizione mi dispensa dal ripetere alcune cose già dette da Geoffroy-St. ALESftANDailfl 49 dell'organo elettrico si faccia io un piano perpeadicolafe alla superficie della pelle, la sezione degli alveoli compa- risce in forma di losanga Fig.

Uno dei sei angoli solidi dell' ottaedro è costantemente rivolto verso la pelle, l'altro angolo opposto è rivolto verso la membrana fibrosa. Allorché si è tolto il sacco fibro-elettro-cntaneo il tronco dell' animale rimane quasi interamente libero e liscio meno che ai punti di attacco delle natatoje.

Questo strato è proporzionatamente più grosso laddove è più grossa la spessezza dell'organo elettrico Fig. Nei Ciprini ho mostrato op. Nel Siluro al contrario il grande sviluppo del primo pajo intervertebrale, o del nervo elettrico, ha ne- cessitata la mancanza dell'anello fibroso: Hi sia intanto permesso di prendere questa occasione per aggiungere alcune osservazioni, circa al Siluro, a quanto ebbi l' onore di esporre al Congresso Scientifico di Lacea sulla singolare e straordinaria relazione da me sco- perta fra l'Apparecchio di Weber e la midolla spinale nei Giprioi.

Esso ha il volume e la forma presso a po- co di quello dei Ciprini. La staffa ha la forma di una lamella un poco con- cava , che chiude sui lati una lacuna mediana. Io ho mostrato che nei Ciprini la midolla spinale per effetto egualmente della staffa è premuta circolarmente dal liquido contenuto nel canale anulare che è scavato nell'anello fibroso op.

Io feci già notare nel Congresso di Lucca che questa azione meccani- ca è unicamente ed esclusivamente esercitata dalla forza di elasticità degli attacchi articolari della staffa. Al contrario quan- do l'animale si eleva nell'acqua la vessica natatoria si dilata, e cosi rilassa la serie degli ossetti onde la staffa per la elasticità dei suoi attacchi torna a produrre la ten- sione primitiva.

Potrebbe credersi per altro che una forte dilatazione della vessica natatoria potesse cagionare una troppo forte pressione sulla midolla spinale per l' intermezzo degli os- setti e del liquido accennati. La metà diritta del sacco fibro-elettro-cutaneo mostra sulla superficie interna messa a scoperto la forte membrana fibrosa sulla quale scorrono i rasi ed il nervo , e sul bordo tagliato mostra la grossez- za e la estensione dell'organo elettrico corrispondentemente alki linea dorsale.

Il limite anteriore e posteriore delP or- gano elettrico è accennato dalle due linee punteggiate. La natatoia toracica è lasciata unita al tronco: Nella meftà sinistra il sacco fibro-elettro-cutaneo è tagliato longitudinalmente sulla linea laterale per mostra- re la grossezza dello strato elettrico su questo livello.

La cavità del cranio ed il principio dello speco ver- tebrale sono aperti per mostrare il cervello e la midolla spinale. Nel cranio si vedono i lobi olfatorii che sono i più anteriori, i lobi ottici, ed il cervelletto che in parte ricopre questi ultimi; ed in oltre i due sottilissimi nervi olfatorii in avanti, i nervi ottici, ed il quinto pajo più in dietro.

Lo strato di mollissimo tessuto cellulare, interposto fra il tronco ed il sacco fibro-elettro-cutaneo, non è rap- presentato, poiché non ha una forma determinata e pro- pria essendo semifluido. II luogo che occupa attorno al tronco è accennato nella Fig. Faccia interna della membrana fibrosa dell'or- gano elettrico. Porzione di membrana fibrosa sollevata per mo- strare in questo punto Io strato elettrico. Arteria [ dell' organo elettrico. Ganglio intervertebrale sinistro del nervo dell'orga- no elettrico: Martello deir apparecchio di Weber posto a sco- perto.

Air interno della estremità anteriore del martello si vede la staffa. Superficie del tronco coperta dallo strato adiposo. Apertura fatta in questo strato per mostrare la sua grossezza in questo punto e la profondità dei musco- li sottoposti. Strato di adipe che circonda tutta la superficie muscolare del tronco , e la cui grossezza è presso a poco proporzionale a quella dell'organo elettrico.

È facile riconoscere in questa figura la cavità ventrale nel mezzo, lo strato dei muscoli che la circondano, ed in alto il taglio trasverso della colonna vertebrale , della mi- Ma spinale e dell'aorta, come pure le masse dei mu- scoli dorsali.

Membrana fibrosa dell'organo elettrico. Questa figura è ridotta da quelle che 1 date Mayer nella sua Memoria sopra citata.

È pure I avvertirsi che la distanza dei diaframmi in confronto del ametro è proporzionatamente molto maggiore, per fare ù apparenti le parti interposte. Moctua Minor, Raj, Aldrov. Noctua Pana aucuparia , Klein. Strix Noctua , Retz.

Strix Noctua Meridionalis , Sebi. Athene lengmatmi , Boie. Atricapilla Altera , Jonst. Atricapilla Quarta , Jonst. Atricapilla seu Ficedula, Aldrov. Attage Gauda Brevi, Cupani. Ortyx Yirginiana , Bonap.. AUagen Major, Gharlet v. Attagen Recentioribus Bonasia, Gesn. Bonasia Sylve- stris, Brebm. Attagen, seu Perdix, Jonst. Carduelis Elegans , Slepb. Aurivitis, seu Fringilla Montana, Rzac.

Fringilla Mon- tifringilla, Linn. Cbalamodyta Phra- gimites 9 Bonap. Avis Consimilis Straparolae et Magnaninae, Aldrot. Avis Falcata, sive Falcinellus, Aldrov. Avis Fluderdicta seu Golymbus roaximns, Aldrov.

Avis Furax seu Pipixan, Fern. Avis Latirostra, Eus Nicrunb. Recurvirostra Avoce ta, Linn. Recurvirostra Avocetta , Linn.

Avosetta Recurvirostra , Gesn. Ànas Fera Moscata, Cupani. Ànas Fera Fusca, AIdr. Anas Fera Fusca Alia, Aldrov. Anas Ferina , Linn. Anas Fulva f Gmel. Anas Fusca , Jonst. Anas Penelope 9 Briss. Penelops Primus Ornitbologi , Aldrov. Aytbya Marita , Bonap. Anaa Glaucinm Merus striatum , Briss. Fuligula Gesneri , Eyton. Fuligula Marita , Stepb. Fuligula Afiinis, Eyton, Monog. Balearica Pavonica , Vig. Gras Balearica Plinii, Aldrov. Favo cauda brevi , Linn. Pavo Ghinensis sinc cauda , Jonst.

Strutbio ex Cbina , Viseber Klein. Scblegel non ammette questa specie nel Ca logo Europeo. Bernicla Leucopsis, Stepb, iic a, Eyton. Anas Bernicla , Gmel. Anas Brenta , Aldrov. Anas Bernicla , Pallas , Temm.

Anser Brenta, Selby, Klein. Alcuni Au- tori confondono la sinonimia della Branta Leo- copsis con quella della B. Bernicla Rnflcollis , Steph. Bernicla Leucopsis , Stepb. Bonasia Scottica , Briss. Lagopas Albus , Bonap. Gallina Corylorum , Aldrov. Gallina Corylorum Aldrovandi , Willngh. Gallina Corylorum seu Bonasa Alberto dieta, Gesn. Gallinula Corylorum , AldroT. Lagopus Corylorum , Klein. Boscbas Minor Commelino , Rzac. Boscbis Colinmettae , Rzac. Botaurus Preti Hudsonis , Briss.

Ardea Purpurea , Linn. Callicbeo , Brehm , Bonap. Braota Rufina , Boie , Bonap. Anas Cesarina pede rostroque rubra , Gupanf.

Anas Cristata, Flavescens, Marsil. Anas Rufina 9 Lino. Bobo, Boie, Scops, Savigoy. Questa specie è il tipo del Genere Asio di Brisson. Giovine cbe non ha com- pito ancora il primo anno. Bubo pedibus nudis, Briss. Feliceps subrufus, alis nigrisque maculis tarie- gatns, Barr.

Strix capite aarito corpore rufo, Faun. Motacilla, Aut Muscipeta, Friscb. BudyteS; Ginereocapilla , Bonap. Motacilla Flava var, K. Budytes Rayi , Gould. Motacilla Gitreola , Pallas , Temm. Boie, Eyton- Motacilla Ghrysogastra, Bechst.

Motacilla Flava et Boarula, Linn. Motacilla Flaveola , Pallas. Sylvia lutea capite nigro, Klein. Motacilla Melanocepbala , Savi, Licbt. Bufo Luscitanis , Maregr. Bubo Maximus , Sibb. Bophus Comatus , Bonap.

Ardea Audax, La Peyronse. Ardea Cornata, Pallas, Gmel. Ardea minor candida , plnvialis pnrpuratas ac Pia- vescente, Aurora Cirrata, Cnpani. Ardeola Ralloides , Soie. Squaiotta Italornm , Jonst , Charlet. Ardea Bubuleus , Savig. Ardea Comata var Latb. Bupbus Verany , Bonap.

Gr isola , Aldrov. Bntalis Grisola, Boie, Bonap. Buteo Gommunis, Risso, v. Buteus et Butherius Alberto, Gesn. Falco Gomunis Fuscus , Gmel. Falco Fasciatus , Vieill. Lanarins et villanus apud recentiores, Gesner.

CaU Met degli Uccelli Europei , geo. Aoas Americana Moscbata , Barr. Anas Facie Nuda Papillosa, Linn. Anas ludica Alia, Gesn. Anas Indica prima, Jonst. Anas Indica Tenia, Aldrov. Anas Lybica , Jonst. Anas Moscata , Linn. Anas Muscovitica , Cbarlet. Anas Sylvestris magnitudine Anseris, Maregr. Sallcaria Aquatica , Sebi. Sylvia Aquatica , Latb. Miravano a questo nobile intendimento le assidue e direi quasi ostinate ricerche di un mio concittadino Sig.

Elle a ainsi à remplir une des pages les plus remarquables de V histoire de la terre, en retrapant les pkases successives de V organisation des animaux qui V ont peuplèe. Nomi particolari delle Ossa Luoghi d' invcozione Osservazioni sulle ossa sulla giacit. Ossa diverse da deter- minarsi. Rio Gonze 21 Dente molare superio- Rio Pratella re inserito sopra porzione di man- dibola , e fram- mento di un altro staccato.

Rio Gonze 23 Framra. P Si trovarono nella Sabbia quarzoso- cai care conte- nente conchi- glie marine. Nomi particolari delle Ossa Luoghi d' ioveoziooe Osservazioni sulle Ossa sulla g 36 Difersi deuti molari. Rio Pratella 30 Framm. Rio Pratella 32 Frammento di man- diboia. Rio di Goc- cianello 33 35 Ossa e denti diversi Rio Pratella? Uccello 36 Estremità di un ome- ro 1.

Rio Pratella 1 Questo osso e pareuhie altre furono determinate dal eh. Questa 1 De re medica. Fu nell'autunno del passato anno 3he abitando camere piuttosto umide ed ottuse ebbe a pa- tire per alcune sere intensi brividi cui seguivano la notte reazioni febbrili gagliarde con dolori insopportabili per le articolazioni degli arti. Avea tentato bevande calde teiformi per procacciare il sudore, ma inutilmente ; e analizzato bene non essere in lei verun organo interno affetto, le ordinai il citrato di chinina 3 grani per dose col sottocarbonato di magnesia mezzo scro- polo pure per dose come correttivo, sapendo bene per espe- Tieaza il suo stomaco intollerante d'ogni attivo rimedio.

Principiai da tre dosi per giorno di tali farmaci colla bevan- da tartarizzata mezz' oncia di cremor di tartaro in 3 lib.

Non dissimile procedimento presentommi la malattia di certa Sig. TraeUitui quinquagesimus quarius — de curatione —. Fo mestieri un generoso salasso ibe si ripetè nel vegnente giorno, pozioni oleose e rinfre- ativi onde arrestare la minaccia dell' inflammazion tonsil- sre-pallatina che grave incalzava. Questo , il Sig. Giunto alla meta vi provvide con tatti que' compensi che comunalmente si hanno per vantaggio- si: E di fatto nel 7.

Nelle affezioni artritiche e reumatiche descritte adoo- que io vidi utile l'amministrazione del citrato di chini- na come da altri quella del solfato tanto si declama. Vedi ancora Henle anat. Paolo d'Egina 8 ad accumulamen- to di umori mal digeriti cui si fecero d'appresso Sydeo- bam 9 , Huffeland 10 ed altri attribuendola a mala co- zione degli umori: Hoffmann 1 1 a spasmo: Hildebrand e Turck 18 prossimamente ad alteri- 1 Galli qui superiori secudo rheumatismi voceminm- dicinam practicam primi introduxerunt.

Con che in altri termini vuol esprimere i sintomi artritici locali non costituire, né addimostrare vere flogosi ma si bene risentimenti o partecipazioni flogistiche.

Ma se si rifletta, per ammettere o escludere siffatto concetto patologico , nelle afiezioni stesse gravi artritiche e reumatiche anche acute: Vedi Teoria della flogosi.

E qui mi piace di sporre i filosofici pensamenti del- MEiionu ' illustre mio maestro il cb. Valorani nel qoale io non saprei decidere se più eccellente e più grande a re- putare si abbia o il medico e letterario sapere , o la soa- vità de' modi e la gentilezza del cuore: E le sposte dubbietà che spontanee mi erano già na- te nell'animo mentre io dava opera allo studio di siffatte malattie , maggiori e ben di più alta importanza si rendet- tero , quando per li narrati cimenti fui accorto ottenersi intera , perfetta e stabile risanazione scevra da conseguenti incomodità vascolari, da edemi, da palpitazioni ne' cura- ti co' sali di chinina senza o con poche sottrazioni di DEL DOTT.

SARTI PlSTOCGfll sangue , per alta che pur s'offrisse la cotenna; mentre per l'opposito avvisava imperfetto ristabilimento in salu- te , facili e violenti disturbi vascolari e sdegno arterioso in coloro che per opposita via erano stali a guarigione condotti 1.

Di che io non sapjrei in qual altro posto collocarle con più giustezza e filosofia che in quello dov'Egli stesso, l'illustre Tom- masini, colloca i morbi destati, mantenuti e dipendenti da una qualunque cagione straniera intrinseca od estrinseca per qual sia modo o ragione intromessa dentro l' organismo nostro , per se stessa comunque inaffine, inassimilabile e ca- pace di muovere , data l' opportunità , i rispondenti fenome- ni morbosi nelle parti , nelle sedi in cui dispiegar puote la 1 Croton che metteva fra le febbri inf.

Me, secondo verità, panai contraddire alle dottrine tommasiniane la ammissione di an tale tipo , di una tale maniera e qualità di morbi irritativi. Ma v'è di più: Di maniera che e non tolto esso , riordinata la sturbata o sospesa fiinzio- le, il più nel caso nostro , quella della cute, cessa la ma- attia stessa: E non è questa una evidente analogia e con- 'ormità di procedimento con quello de' morbi Irritativi lall' illustre Parmense si diligentemente studiato , e die- tro i pensamenti e le filosofiche deduzioni de' chiarissimi Goaoi, Rubini, Bondioli, Fanzago e Brera stabilito e formato?

La stessa etiologia e la debita filo- sofica considerazion dell'infermo ce la ponno abbastanti suggerire: E lo stesso immortale Sydenbaa 2 che da prima alle evacuazioni s'era più generosanaatt attenuto, poscia negli ultimi anni della sua gloriosa Yita,eai- vinto da proprie osservazioni, delle fatali conseguenze di oi tale procedimento ebbe a notare neir estremo scritto di chi 1 Àphor.

Me' casi da me narrati parve agir anche da sudorifero, in tutti avendo porto riattivamento di cotale funzione dermica. Ma in queste infermità agir essa da nervino, diminuendo o quasi spegnendo la influenza o il concorso nervoso di tanto momento in ogni infermità, opi- nerebbe il eh.

Questa è solo h lenza de' più: Ma comunque sia la bisogna , le discorse dubbi deduzioni io ve le ho narrate quali nella mia me veniano operando; v' ho notato le illazioni che tratte non in modo assoluto, ma a maniera di pro di petizione; voi le rettificherete, che di buon grado al zio vostro le sottometto. La quale è ben lungi dall' esser venuta al di quella possibile dignità ed eccellenza cui l'av ro dovuta innalzare, in tanto ampliamento delle go ni fisiche e sperimentali , le fatiche di tanti e tanti ci e fisiologi sommi e più ed in particolar guisa l perte ed il reale progresso dell'anatomia.

Sessione straordinaria 1 Decembre La Sessióne è destinata a senso dell' Art. Si premette quest'ultimo oggetto, onde procedere di poi al rinnovamento delle cariche mentre il Corpo sia completo; perciocché attesa la funesta perdita de' due Socj Ordinar] Ing. Francesco Bertelli, ed Ing. Giovanni Brusa , e la rinunzia al formar parte della Classe dei So- cj Ordinar] fattasi per lettera dal Sig.

Emilio Loup, e per riferimento del Sig. Vice-Segretario Marchese de' Sca- rani fattasi pur anche dal Sig. Principe Don Clemente Spada, come per ri- ferimento del Sig. Giuseppe Astolfi similmente quella del Sig. Gaetano Rossi, ed in oltre per l'assenza non momen- tanea delti Signori Prof.

Per la qual cosa il Pre- sidente, osservato il contenuto del Art. Per e proposta riescono eletti con onorevolissimo par- Signori Agucchi Conte Filippo. Francesco Luigi Prof, di Agricoltura a Ferrara. Ispettore Maurizio di Rimini. Seristori Conte Colonello Luigi a Firenze.

Venturi Antonio a Brescia. Al completamento della Classe dei Sooj Ordinar], ed alle nomine di nuovi Socj seguita il rinnovamento delle cariche, per le quali formate prima, ed aperte le schede relative a quella del Presidente , indi posto il solito partito risulta ad unanimità confermato il Sig. Quanto alla Censura risultando che i due Censori an- ziani, i quali secondo il turno cessarono dalla carica col terminare dell'Anno Accademico sono li Si- gnori Prof.

Antonio Berloloni , e Dott. Paolo Mura- tori, formate parimenti, ed aperte le schede per la sosti- tuzione, indi messo il relativo partito, riescono eletti li Signori Marchese Pietro Da Via, e Professore Gaetano Sgarzi. Per ultimo dovendosi nominare un membro della Com- missione incaricata della sorveglianza alle sperienze io sostituzione al defunto Ing.

Sessione Ordinaria 8 Decembre Accademia Aretina di Scienze, ittere ed Arti. Balardini Lodovico, e Grandoni Stefano. Memoria Uà Torba della Provincia Bresciana. Memoria sulla moltiplicazione, e Itara degli alberi nella Provincia di Abruzzo ecc.

In ri- ontro al Programma pubblicato dalla Società Economi- i di delta Provincia nel Franceeeo Liei nella Sei- ione 17 Marzo Lettere ed Articoli intorno alla quinta riunione de' Scienziati Italiani tenuta in Lucca nel Settem- bre del Sessione ordinaria 22 Decembre Il Segretario presenta il Voi. In seguito alla quale comunicazione vengono lette di- verse lettere di ringraziamento di nuovi Socj, dopo di che il Vice-Presidente invita il Socio Ordinario Carlo Berti- Pichat alla lettura di una sua Dissertazione: Xtreme ropstva dominacija patuljak BDSM Sesso al telefono Talijanski porno parovi nesmetano gibanje PiediDivini - Padrona Mostra piedi po schiavi Talijanski anal tajnice u uredu kurvicama Vlad Drakul s Robertom Gemma i Rossella Federica Bella al telefono erotico Telefono Rosso Red Telefon Sabrina Mastrolorenzi - Attenti Quelle zbog Barcelona Erotski festival NT prostitutka roughedup Dom kupaca Ropstvo rob gruba kazna kinky Spanking lateks Stari otac zajebavati teen girl i stvarnom Attenti Quelle zbog ninfomani Djevojke kurvice na jeftini telefonski seks Il telefono erotico di Solaika

Scarica video Pubblica commenti Aggiungi preferiti Crea playlist E molti altri! Crea una nuova playlist. Per favore, inserisci le informazioni richieste. Entra per aggiungere alla playlist. Stai uscendo da Pornhub. Vai Indietro Stai uscendo da Pornhub. Rimuovi gli Annunci Pubblicità di Traffic Junky. Une Escorte de viva street me suce Squillo d'alto bordo viene filmata da una telecamera nascosta durante una scopata meravigliosa K visite.

Escort francese in HD 1. Camera-spia su una prostituta Pakistana - Una Sborrata in faccia da dollari K visite. Puttana ad ibiza 3M visite. Teen escort doesn't like anal 3. London teen escort taking brutal ass pounding L'escort Sofi è la più troia di Cordoba K visite.

Escort facefucked cum playing cum eating bbbjcim templeofashley Cornuta guarda il marito sborrare dentro ad una troia 1. Smoking hot Vegas escort riding hard FakeAgentUK agent si scopa la fighetta di una escort in un casting 2M visite. Escort succhia e scopa senza guanto un fortunato cliente in albergo K visite.

FakeTaxi escort locale fotte l'uomo del taxy sulla strada per un cliente 3. Giovanissima escort filmata con cliente si comporta come una fidanzata 1. I wanna you cum for me bb. Stroke hard and be happy: Warm and passionate, willing and happy to entertain you ;.

Si sa che l'organo elettricor della Torpedine e del Gimnoto resulta formato di tante colonne o prismi diretti verticalmente nella Torpedine Fig. Questi prismi trovansi formati di una infinità di diaframmi regolarmente disposti paralelliy e separati da spazii ristrettissimi ripieni di un liquido albuminoso.

Nella Torpedine la distanza che sepa- ra i diaframmi è estremamente piccola, il che permette che nella breve altezza di un prisma sia immensamente moltiplicata la quantità dei diaframmi o il numero degli elementi elettromotori. L'altra faccia è forse coperta da un epitelio pavimentoso 1 Spicilegium obfcrvationum anaiomicarum de Orgmo ehctrieo, e te.

Sarebbe dunque a dimandarsi se nel Gimnoto lo sviluppo della elettricità sia dovuto, oltre che alla azione dinamica che il siste- ma nervoso esercita sopra i diaframmi , ancora alla diffe- renza di estensione delle due superficie che essi presenta- no. Quanto alla struttura dell' organo elettrico del Silniip, che per la prima volta ho rappresentala assai in grande Fig.

Les pelites cellules ou ohéoles de ce 1 The microscopie Journal, London Questa descrizione mi dispensa dal ripetere alcune cose già dette da Geoffroy-St. ALESftANDailfl 49 dell'organo elettrico si faccia io un piano perpeadicolafe alla superficie della pelle, la sezione degli alveoli compa- risce in forma di losanga Fig. Uno dei sei angoli solidi dell' ottaedro è costantemente rivolto verso la pelle, l'altro angolo opposto è rivolto verso la membrana fibrosa.

Allorché si è tolto il sacco fibro-elettro-cntaneo il tronco dell' animale rimane quasi interamente libero e liscio meno che ai punti di attacco delle natatoje.

Questo strato è proporzionatamente più grosso laddove è più grossa la spessezza dell'organo elettrico Fig. Nei Ciprini ho mostrato op.

Nel Siluro al contrario il grande sviluppo del primo pajo intervertebrale, o del nervo elettrico, ha ne- cessitata la mancanza dell'anello fibroso: Hi sia intanto permesso di prendere questa occasione per aggiungere alcune osservazioni, circa al Siluro, a quanto ebbi l' onore di esporre al Congresso Scientifico di Lacea sulla singolare e straordinaria relazione da me sco- perta fra l'Apparecchio di Weber e la midolla spinale nei Giprioi.

Esso ha il volume e la forma presso a po- co di quello dei Ciprini. La staffa ha la forma di una lamella un poco con- cava , che chiude sui lati una lacuna mediana. Io ho mostrato che nei Ciprini la midolla spinale per effetto egualmente della staffa è premuta circolarmente dal liquido contenuto nel canale anulare che è scavato nell'anello fibroso op. Io feci già notare nel Congresso di Lucca che questa azione meccani- ca è unicamente ed esclusivamente esercitata dalla forza di elasticità degli attacchi articolari della staffa.

Al contrario quan- do l'animale si eleva nell'acqua la vessica natatoria si dilata, e cosi rilassa la serie degli ossetti onde la staffa per la elasticità dei suoi attacchi torna a produrre la ten- sione primitiva.

Potrebbe credersi per altro che una forte dilatazione della vessica natatoria potesse cagionare una troppo forte pressione sulla midolla spinale per l' intermezzo degli os- setti e del liquido accennati. La metà diritta del sacco fibro-elettro-cutaneo mostra sulla superficie interna messa a scoperto la forte membrana fibrosa sulla quale scorrono i rasi ed il nervo , e sul bordo tagliato mostra la grossez- za e la estensione dell'organo elettrico corrispondentemente alki linea dorsale.

Il limite anteriore e posteriore delP or- gano elettrico è accennato dalle due linee punteggiate. La natatoia toracica è lasciata unita al tronco: Nella meftà sinistra il sacco fibro-elettro-cutaneo è tagliato longitudinalmente sulla linea laterale per mostra- re la grossezza dello strato elettrico su questo livello. La cavità del cranio ed il principio dello speco ver- tebrale sono aperti per mostrare il cervello e la midolla spinale.

Nel cranio si vedono i lobi olfatorii che sono i più anteriori, i lobi ottici, ed il cervelletto che in parte ricopre questi ultimi; ed in oltre i due sottilissimi nervi olfatorii in avanti, i nervi ottici, ed il quinto pajo più in dietro. Lo strato di mollissimo tessuto cellulare, interposto fra il tronco ed il sacco fibro-elettro-cutaneo, non è rap- presentato, poiché non ha una forma determinata e pro- pria essendo semifluido. II luogo che occupa attorno al tronco è accennato nella Fig.

Faccia interna della membrana fibrosa dell'or- gano elettrico. Porzione di membrana fibrosa sollevata per mo- strare in questo punto Io strato elettrico. Arteria [ dell' organo elettrico. Ganglio intervertebrale sinistro del nervo dell'orga- no elettrico: Martello deir apparecchio di Weber posto a sco- perto. Air interno della estremità anteriore del martello si vede la staffa. Superficie del tronco coperta dallo strato adiposo. Apertura fatta in questo strato per mostrare la sua grossezza in questo punto e la profondità dei musco- li sottoposti.

Strato di adipe che circonda tutta la superficie muscolare del tronco , e la cui grossezza è presso a poco proporzionale a quella dell'organo elettrico. È facile riconoscere in questa figura la cavità ventrale nel mezzo, lo strato dei muscoli che la circondano, ed in alto il taglio trasverso della colonna vertebrale , della mi- Ma spinale e dell'aorta, come pure le masse dei mu- scoli dorsali. Membrana fibrosa dell'organo elettrico. Questa figura è ridotta da quelle che 1 date Mayer nella sua Memoria sopra citata.

È pure I avvertirsi che la distanza dei diaframmi in confronto del ametro è proporzionatamente molto maggiore, per fare ù apparenti le parti interposte. Moctua Minor, Raj, Aldrov. Noctua Pana aucuparia , Klein. Strix Noctua , Retz. Strix Noctua Meridionalis , Sebi. Athene lengmatmi , Boie. Atricapilla Altera , Jonst. Atricapilla Quarta , Jonst. Atricapilla seu Ficedula, Aldrov. Attage Gauda Brevi, Cupani. Ortyx Yirginiana , Bonap.. AUagen Major, Gharlet v. Attagen Recentioribus Bonasia, Gesn. Bonasia Sylve- stris, Brebm.

Attagen, seu Perdix, Jonst. Carduelis Elegans , Slepb. Aurivitis, seu Fringilla Montana, Rzac. Fringilla Mon- tifringilla, Linn. Cbalamodyta Phra- gimites 9 Bonap. Avis Consimilis Straparolae et Magnaninae, Aldrot.

Avis Falcata, sive Falcinellus, Aldrov. Avis Fluderdicta seu Golymbus roaximns, Aldrov. Avis Furax seu Pipixan, Fern. Avis Latirostra, Eus Nicrunb. Recurvirostra Avoce ta, Linn.

Recurvirostra Avocetta , Linn. Avosetta Recurvirostra , Gesn. Ànas Fera Moscata, Cupani. Ànas Fera Fusca, AIdr. Anas Fera Fusca Alia, Aldrov. Anas Ferina , Linn. Anas Fulva f Gmel. Anas Fusca , Jonst. Anas Penelope 9 Briss. Penelops Primus Ornitbologi , Aldrov. Aytbya Marita , Bonap. Anaa Glaucinm Merus striatum , Briss. Fuligula Gesneri , Eyton. Fuligula Marita , Stepb. Fuligula Afiinis, Eyton, Monog. Balearica Pavonica , Vig. Gras Balearica Plinii, Aldrov.

Favo cauda brevi , Linn. Pavo Ghinensis sinc cauda , Jonst. Strutbio ex Cbina , Viseber Klein. Scblegel non ammette questa specie nel Ca logo Europeo. Bernicla Leucopsis, Stepb, iic a, Eyton.

Anas Bernicla , Gmel. Anas Brenta , Aldrov. Anas Bernicla , Pallas , Temm. Anser Brenta, Selby, Klein. Alcuni Au- tori confondono la sinonimia della Branta Leo- copsis con quella della B. Bernicla Rnflcollis , Steph. Bernicla Leucopsis , Stepb. Bonasia Scottica , Briss.

Lagopas Albus , Bonap. Gallina Corylorum , Aldrov. Gallina Corylorum Aldrovandi , Willngh. Gallina Corylorum seu Bonasa Alberto dieta, Gesn. Gallinula Corylorum , AldroT. Lagopus Corylorum , Klein. Boscbas Minor Commelino , Rzac. Boscbis Colinmettae , Rzac. Botaurus Preti Hudsonis , Briss. Ardea Purpurea , Linn. Callicbeo , Brehm , Bonap. Braota Rufina , Boie , Bonap.

Anas Cesarina pede rostroque rubra , Gupanf. Anas Cristata, Flavescens, Marsil. Anas Rufina 9 Lino. Bobo, Boie, Scops, Savigoy. Questa specie è il tipo del Genere Asio di Brisson. Giovine cbe non ha com- pito ancora il primo anno. Bubo pedibus nudis, Briss. Feliceps subrufus, alis nigrisque maculis tarie- gatns, Barr. Strix capite aarito corpore rufo, Faun.

Motacilla, Aut Muscipeta, Friscb. BudyteS; Ginereocapilla , Bonap. Motacilla Flava var, K. Budytes Rayi , Gould. Motacilla Gitreola , Pallas , Temm. Boie, Eyton- Motacilla Ghrysogastra, Bechst. Motacilla Flava et Boarula, Linn. Motacilla Flaveola , Pallas.

Sylvia lutea capite nigro, Klein. Motacilla Melanocepbala , Savi, Licbt. Bufo Luscitanis , Maregr. Bubo Maximus , Sibb. Bophus Comatus , Bonap. Ardea Audax, La Peyronse. Ardea Cornata, Pallas, Gmel. Ardea minor candida , plnvialis pnrpuratas ac Pia- vescente, Aurora Cirrata, Cnpani. Ardeola Ralloides , Soie. Squaiotta Italornm , Jonst , Charlet. Ardea Bubuleus , Savig. Ardea Comata var Latb. Bupbus Verany , Bonap. Gr isola , Aldrov. Bntalis Grisola, Boie, Bonap.

Buteo Gommunis, Risso, v. Buteus et Butherius Alberto, Gesn. Falco Gomunis Fuscus , Gmel. Falco Fasciatus , Vieill. Lanarins et villanus apud recentiores, Gesner. CaU Met degli Uccelli Europei , geo. Aoas Americana Moscbata , Barr. Anas Facie Nuda Papillosa, Linn. Anas ludica Alia, Gesn. Anas Indica prima, Jonst. Anas Indica Tenia, Aldrov. Anas Lybica , Jonst. Anas Moscata , Linn. Anas Muscovitica , Cbarlet. Anas Sylvestris magnitudine Anseris, Maregr. Sallcaria Aquatica , Sebi.

Sylvia Aquatica , Latb. Miravano a questo nobile intendimento le assidue e direi quasi ostinate ricerche di un mio concittadino Sig. Elle a ainsi à remplir une des pages les plus remarquables de V histoire de la terre, en retrapant les pkases successives de V organisation des animaux qui V ont peuplèe. Nomi particolari delle Ossa Luoghi d' invcozione Osservazioni sulle ossa sulla giacit. Ossa diverse da deter- minarsi. Rio Gonze 21 Dente molare superio- Rio Pratella re inserito sopra porzione di man- dibola , e fram- mento di un altro staccato.

Rio Gonze 23 Framra. P Si trovarono nella Sabbia quarzoso- cai care conte- nente conchi- glie marine. Nomi particolari delle Ossa Luoghi d' ioveoziooe Osservazioni sulle Ossa sulla g 36 Difersi deuti molari. Rio Pratella 30 Framm. Rio Pratella 32 Frammento di man- diboia. Rio di Goc- cianello 33 35 Ossa e denti diversi Rio Pratella? Uccello 36 Estremità di un ome- ro 1. Rio Pratella 1 Questo osso e pareuhie altre furono determinate dal eh.

Questa 1 De re medica. Fu nell'autunno del passato anno 3he abitando camere piuttosto umide ed ottuse ebbe a pa- tire per alcune sere intensi brividi cui seguivano la notte reazioni febbrili gagliarde con dolori insopportabili per le articolazioni degli arti. Avea tentato bevande calde teiformi per procacciare il sudore, ma inutilmente ; e analizzato bene non essere in lei verun organo interno affetto, le ordinai il citrato di chinina 3 grani per dose col sottocarbonato di magnesia mezzo scro- polo pure per dose come correttivo, sapendo bene per espe- Tieaza il suo stomaco intollerante d'ogni attivo rimedio.

Principiai da tre dosi per giorno di tali farmaci colla bevan- da tartarizzata mezz' oncia di cremor di tartaro in 3 lib. Non dissimile procedimento presentommi la malattia di certa Sig. TraeUitui quinquagesimus quarius — de curatione —. Fo mestieri un generoso salasso ibe si ripetè nel vegnente giorno, pozioni oleose e rinfre- ativi onde arrestare la minaccia dell' inflammazion tonsil- sre-pallatina che grave incalzava.

Questo , il Sig. Giunto alla meta vi provvide con tatti que' compensi che comunalmente si hanno per vantaggio- si: E di fatto nel 7. Nelle affezioni artritiche e reumatiche descritte adoo- que io vidi utile l'amministrazione del citrato di chini- na come da altri quella del solfato tanto si declama. Vedi ancora Henle anat. Paolo d'Egina 8 ad accumulamen- to di umori mal digeriti cui si fecero d'appresso Sydeo- bam 9 , Huffeland 10 ed altri attribuendola a mala co- zione degli umori: Hoffmann 1 1 a spasmo: Hildebrand e Turck 18 prossimamente ad alteri- 1 Galli qui superiori secudo rheumatismi voceminm- dicinam practicam primi introduxerunt.

Con che in altri termini vuol esprimere i sintomi artritici locali non costituire, né addimostrare vere flogosi ma si bene risentimenti o partecipazioni flogistiche. Ma se si rifletta, per ammettere o escludere siffatto concetto patologico , nelle afiezioni stesse gravi artritiche e reumatiche anche acute: Vedi Teoria della flogosi. E qui mi piace di sporre i filosofici pensamenti del- MEiionu ' illustre mio maestro il cb. Valorani nel qoale io non saprei decidere se più eccellente e più grande a re- putare si abbia o il medico e letterario sapere , o la soa- vità de' modi e la gentilezza del cuore: E le sposte dubbietà che spontanee mi erano già na- te nell'animo mentre io dava opera allo studio di siffatte malattie , maggiori e ben di più alta importanza si rendet- tero , quando per li narrati cimenti fui accorto ottenersi intera , perfetta e stabile risanazione scevra da conseguenti incomodità vascolari, da edemi, da palpitazioni ne' cura- ti co' sali di chinina senza o con poche sottrazioni di DEL DOTT.

SARTI PlSTOCGfll sangue , per alta che pur s'offrisse la cotenna; mentre per l'opposito avvisava imperfetto ristabilimento in salu- te , facili e violenti disturbi vascolari e sdegno arterioso in coloro che per opposita via erano stali a guarigione condotti 1.

Di che io non sapjrei in qual altro posto collocarle con più giustezza e filosofia che in quello dov'Egli stesso, l'illustre Tom- masini, colloca i morbi destati, mantenuti e dipendenti da una qualunque cagione straniera intrinseca od estrinseca per qual sia modo o ragione intromessa dentro l' organismo nostro , per se stessa comunque inaffine, inassimilabile e ca- pace di muovere , data l' opportunità , i rispondenti fenome- ni morbosi nelle parti , nelle sedi in cui dispiegar puote la 1 Croton che metteva fra le febbri inf.

Me, secondo verità, panai contraddire alle dottrine tommasiniane la ammissione di an tale tipo , di una tale maniera e qualità di morbi irritativi. Ma v'è di più: Di maniera che e non tolto esso , riordinata la sturbata o sospesa fiinzio- le, il più nel caso nostro , quella della cute, cessa la ma- attia stessa: E non è questa una evidente analogia e con- 'ormità di procedimento con quello de' morbi Irritativi lall' illustre Parmense si diligentemente studiato , e die- tro i pensamenti e le filosofiche deduzioni de' chiarissimi Goaoi, Rubini, Bondioli, Fanzago e Brera stabilito e formato?

La stessa etiologia e la debita filo- sofica considerazion dell'infermo ce la ponno abbastanti suggerire: E lo stesso immortale Sydenbaa 2 che da prima alle evacuazioni s'era più generosanaatt attenuto, poscia negli ultimi anni della sua gloriosa Yita,eai- vinto da proprie osservazioni, delle fatali conseguenze di oi tale procedimento ebbe a notare neir estremo scritto di chi 1 Àphor. Me' casi da me narrati parve agir anche da sudorifero, in tutti avendo porto riattivamento di cotale funzione dermica.

Ma in queste infermità agir essa da nervino, diminuendo o quasi spegnendo la influenza o il concorso nervoso di tanto momento in ogni infermità, opi- nerebbe il eh. Questa è solo h lenza de' più: Ma comunque sia la bisogna , le discorse dubbi deduzioni io ve le ho narrate quali nella mia me veniano operando; v' ho notato le illazioni che tratte non in modo assoluto, ma a maniera di pro di petizione; voi le rettificherete, che di buon grado al zio vostro le sottometto.

La quale è ben lungi dall' esser venuta al di quella possibile dignità ed eccellenza cui l'av ro dovuta innalzare, in tanto ampliamento delle go ni fisiche e sperimentali , le fatiche di tanti e tanti ci e fisiologi sommi e più ed in particolar guisa l perte ed il reale progresso dell'anatomia.

Sessione straordinaria 1 Decembre La Sessióne è destinata a senso dell' Art. Si premette quest'ultimo oggetto, onde procedere di poi al rinnovamento delle cariche mentre il Corpo sia completo; perciocché attesa la funesta perdita de' due Socj Ordinar] Ing. Francesco Bertelli, ed Ing. Giovanni Brusa , e la rinunzia al formar parte della Classe dei So- cj Ordinar] fattasi per lettera dal Sig. Emilio Loup, e per riferimento del Sig. Vice-Segretario Marchese de' Sca- rani fattasi pur anche dal Sig.

Principe Don Clemente Spada, come per ri- ferimento del Sig. Giuseppe Astolfi similmente quella del Sig. Gaetano Rossi, ed in oltre per l'assenza non momen- tanea delti Signori Prof.

Per la qual cosa il Pre- sidente, osservato il contenuto del Art. Per e proposta riescono eletti con onorevolissimo par- Signori Agucchi Conte Filippo. Francesco Luigi Prof, di Agricoltura a Ferrara. Ispettore Maurizio di Rimini. Seristori Conte Colonello Luigi a Firenze. Venturi Antonio a Brescia. Al completamento della Classe dei Sooj Ordinar], ed alle nomine di nuovi Socj seguita il rinnovamento delle cariche, per le quali formate prima, ed aperte le schede relative a quella del Presidente , indi posto il solito partito risulta ad unanimità confermato il Sig.

Quanto alla Censura risultando che i due Censori an- ziani, i quali secondo il turno cessarono dalla carica col terminare dell'Anno Accademico sono li Si- gnori Prof. Antonio Berloloni , e Dott. Paolo Mura- tori, formate parimenti, ed aperte le schede per la sosti- tuzione, indi messo il relativo partito, riescono eletti li Signori Marchese Pietro Da Via, e Professore Gaetano Sgarzi.

Per ultimo dovendosi nominare un membro della Com- missione incaricata della sorveglianza alle sperienze io sostituzione al defunto Ing. Sessione Ordinaria 8 Decembre Accademia Aretina di Scienze, ittere ed Arti. Balardini Lodovico, e Grandoni Stefano. Memoria Uà Torba della Provincia Bresciana. Memoria sulla moltiplicazione, e Itara degli alberi nella Provincia di Abruzzo ecc. In ri- ontro al Programma pubblicato dalla Società Economi- i di delta Provincia nel Franceeeo Liei nella Sei- ione 17 Marzo Lettere ed Articoli intorno alla quinta riunione de' Scienziati Italiani tenuta in Lucca nel Settem- bre del Sessione ordinaria 22 Decembre Il Segretario presenta il Voi.

In seguito alla quale comunicazione vengono lette di- verse lettere di ringraziamento di nuovi Socj, dopo di che il Vice-Presidente invita il Socio Ordinario Carlo Berti- Pichat alla lettura di una sua Dissertazione: CONTRI In essa Dissertazione l' Accademico premesse alcane irti di varia, e molteplice erudizione, tratta l'argomento iportanlissimo della costruzione, e manutenzione delle rade, specialmente comunali, e più particolarmente au- ra discute la pratica dell' imbrecciatura, ed il modo di parto, e distribuzione della ghiaja.

Ordinata la consegna agli Atti di questo scritto mollo leressante 1 il Vice-Presidente interroga i Socj per noscere se alcuno di essi desideri di fare acquisto di laiche Ulivo di Corsica, nella circostanza che il Direttore ir Orto Prof. Giuseppe Bertoloni s'incarica di proveder-! A tale domanda si [mostrano volonterosi di tentare l'introduzione ne' nostri lii di una siffatta varietà d' Ulivo li Signori Prof.

Il Segretario termina la lettura del Rapporto della ensara intorno alle sperienze intraprese nell' Anno Acca- imico , a pieno esaurimento degli oggetti già dicati nella Sessione 24 Novembre 2. Sessione straordinaria 6 Gennajo Il Segretario legge l'atto di Sessione della Censura radanata il 26 del p. Decembre a fine di prendere in 1 leggeii ora stampato fra le Memorie della Società M 3 pag. La quale lettura tiene luogo di Rapporto all'oggetto di met- tere la Società in piena cognizione delle materie proposte.

In seguito di tal lettura viene posto a partito la mas- sima se pel premio d'incoraggiamento da assegnarsi a ehi abbia sperimentato, ed introdotta la migliore coltivazione, ed il miglior impiego di qualche foraggio fresco per ali- mento del bestiame in inverno, sia da stabilirne la pre- miazione al termine di un triennio; ed una tal massima i ammessa con pieno partito: Indicare quali sarebbero i foraggi atti a somrrnni" strarsi freschi al bestiame nella stagione invernale , e che potessero proficuamente coltivarsi nella nostra Provincia avuto riguardo alla natura del clima , alla diversità dei terreni 9 alla loro ubicazione , ed alle rotazioni agrarie fra noi praticate.

Quindi viene proposto di MBioace una Commissione composta di otto individui al- eso t cioè due sperimentati coltivatori del colle , e del Mite, e due similmente coltivatori del piano, eleggendo li gli altri fra i Professori che in partlcolar modo col- raoo l'Agronomia, e le scienze ausiliari di essa, vale dire la Chimica , la Botanica , la Veterinaria , la Storia itarale, ed altre simili.

Sessione ordinaria 12 Gennajo Il Socio Onorario Avv. Angelo Astolfi legge la prima parte di un suo interessantissimo discorso. In cui traila della necessità di un Codice Agrario, e del modo con cai dovrebbe il medesimo esser diretto alla utilità della colti- vazione. Basti il riferire le seguenti parole dell' Accademico per riconoscere l'importanza del di lui scritto, ed il fine lodevolissimo che in esso si propone. Discusso in generale V argomento il eh.

Il Segretario presenta alcune lettere di ringraziamento di nuovi Socj Onorarj , e Corrispondenti , con che si cbia- de la Sessione. Sessione ordinaria 26 Gennajo Sessione straordinaria 31 Gennajo Riassunti gli anteatti che riguardano la redazione del Programma pel concorso, cui è stabilito per termine il 31 Decembre del Corrente , e particolarmente preso di DUOYO in esame quanto fu proposto dalla Censura nelP ul- tima Sessione straordinaria 5 corrente risulta a pluralità di YOti approvato per la soluzione del quesito il seguente argomento: E per il concorso al conseguimento dell' altra Medaglia il Corpo Accademico determina di lasciar libero il soggetto, e che possa aspirare ad ottenerla chiunque o per nuovi metodi introdotti nelle sue coltivazioni y o per m en: Sopra le quali risoluzioni si ordiaa ifomediataneote al Segretario la redazione, e pubblicazione del relatifo Pro- gramma.

Francesco Monti , Ing. Dott Giovanm Palotti, Ing. Indi formate le schede, e procedutosi alla votazione per la nomina di tre soggetti destinati a comporre la Cooh missione predetta risultano eletti a pieni voti li Signori Ingegnere Francesco Monti, Prof.

Giovanni Contri; ai quali consegnata nel momento la posizione coli' incarico di esaminarla , e riferire alla Cen- sura, viene sciolta la Sessione. Sessione ordinaria 9 Febbrajo Il Socio Ordinario Prof. Dopo le quali presentazioni il Socio Ordinario, e eosore Prof. Divisa la trattazione della materia in tre arti, presenta nella prima l'analisi delle principali specie 'ingrasso, e sponendone i risultamenti in un bene ordi- no prospetto, soggiugne insieme le opportune deduzioni nr classificarli con metodo, in ordine ai rispettivi loro enienti.

La quale proposta Egli accompagna ancora con due ben delineati , ri eleganti disegni. Tommaso Revillon meccanico oro- logiaio a Macon, il quale per tale invenzione, e successi- ve modificazioni , e correzioni ottenne il premio da quella Società d' Incoraggiamento dell' industria nazionale. Rese quindi al medesimo le dovute grazie il Presi- dente dichiara sciolta la Sessione. Sessione ordinaria 23 Febbrajo Il Segretario presenta una lettera, a lui pervenuta di Ivrea , inviatagli dal nuovo Socio Corrispondente Cav.

An- tonio Melchioni, nella quale lo incarica di ringraziare la Società per esser Egli stato ascritto alla medesima. Passata agli atti la Dissertazione si scioglie adunanza.

Di poi il Socio Ordinario Ing. Giovanni Palotti , eslinato a leggere in quest'oggi il suo Discorso Accade- lico, propone in esso a considerare se le nostre colliva- ioni irrigatorie ;, e più particolarmente quella degli stra- li, cui volgarmente si dà il nome di Valle Artificiale , ia suscettibile di miglioramento, e indica quale per suo ifviso possa essere un tale miglioramento.

Sylvia Phragmitis , Becbst. Galamoherpe Arundinacea, Boie, Bonap. Sylvia Cariceti , Naum. Sylvia Locustella , Lath. Alauda Calandrella , Bon. Alauda Pispoletta, Pallas, Bonap. Melanocorypha Brachydactyla , Brehm. Sclegel suppone che TA. Pispo- letta sono specie dubbiose. Calandrella Leucopteria , Bonap. Alauda Calandrella Affinis, Pallas.

Regulas Cristatus , Raj. Arenaria, Meyer, Bechst, Eylon, Steph. Arenaria Calidris, Meyer, Eyton. Calidris Grisea, Meyer Giovine. Calidris Grisea Minor, Briss. Tringa Calidris Grisea minor? Totanus Calidris , Bechst. Tringa Canutus , Lina. Calidris Arenaria , Bonap. Calidris Nigra Bellonii, Àldrov. Calliope Latbami , Gonld. Il Genere di Kaup. Bupbus Comatus, Booap Cancrophagus , Briss. Linota Cannabina , Bonap.

Vanellas Aldrovandi y Rzac. Vanellus Gristatus , Meyer. Illa seu Vanellus , Aldrov. Roux riporta questa specie come presa acciden- talmente nella Provenza ; Bonaparte e Schle- gel non la riportano nel Gat.

Europeo, rimnlgus Europaeus; Linn. M Hirundo Caprimulgus, Pallas. Caprimnigus Punctatus , Meyer. Caprimnigns Eoro- paeus , Linn. Phalacrocorax , Briss- Garbo Aquaticus , Gesn. Garbo Gormoranus , Meyer. Elenco degli Uccelli di Sarde- gna, opuscolo pubblicato nel in Tori- no, vedi pag. Garbo Pigmaeus , Temm. Phalacrocorax Pigmaeus, Pom- Garbo Subcormoranus? Phalacrocorax Pig- maeus, Dum. Garbo Vulgaris, VieilL v.

Carduelis Ele- gans, Steph. Carduelis capite Sriato, var. Carduelis Ciliis Albis , var. Carduelis Melanocephalos , var. Carduelis Nigra Icterocephalos , var. Cardaelis Melanocephalos , Briss. Vn Carduelis Elegans, Steph. Linota Linaria , Bonap. Ery throspiga , Bonap. Nucifraga Caryoca- tactes, Briss. Caryocatactes Gcsneri et Turneri , Willagh. Caryocatactes Guttatus , Nils.

Tadorna Rutila, Eyton, Steph. Lestris Parasitica , K. Lestris Pomarius , Temm. Catarractes , et Catbaracta , Willogb. Larus Catarrbactes , Linn. Galhartes Percnopterus , Temm. Scolopax Semipalmata 9 Lino. Totanus Grassirostris , Vieill.

Totanus Semipalmatus , Temm. Falco iEsalon , Lino. Pleclrophanes Lappo- nicus, Selby. Grylle, Brandt, asy Pallas. Colymbus Areticus , Linn. US Tu meri, Gesn. Tinnuncnlus Alaudarius , Briss. Certhias , vel Certhius Aristotelis , Gesner.

Creperà Turneri , Rzac. Falcinellus Arboreus nostras, Klein. Questa specie viene riportata dal Principe Bonaparte nel List. Certhia Familiaris , Linn. Alauda Desertorum, Stanley, ilns Major, Frisch. Ispida ex atro et albo varia, Sloane, Raj. Curruca, Risso, ia Àltisonans , Bonap.

Curruca Celti , Risso. Salicaria Celti , Sebi. Sylvia Celli, Marmora, Savi, Ranz. Schlegel è di opinione dietro Natterer che la C. Allisonans e la C. Gbaradrius iEdicnemus , Linn.

Gbaradrius iEgialetes Gomuuis, y. Cbaradrius Alexandrinus , Hasselq. Cbaradrius Pyrrhothorax , Temm. Jo- seph Htrtl , professor der anatomie an der Universitàt zu Prag. Istituto LmbwtdOj e Biblioteca Italiana. Hyrtl pubblicato sul cominciar di que- st'anno Hyrtl , cui venne affidato e certo lol poteva a mani più esperte dal signor di Schreibers, direttore dell' I.

Museo di Vienna , un esemplare perfetto ella mentovata specie. Hyrtl conclude definitiva- lente per l' ascrizione fra i pesci di questo animale che è en degno del suo nome specifico.

Koi non potremmo esprimere meglio le idee principali iIP importante lavoro del signor Hyrtl, che adoperando sue medesime parole, vale a dire traducendone per in- 5ro quel paragrafo destinato a mettere in confronto i ca- tteri di anfibio, de' quali è fornita la Lepidosiren, con eli! Questo paragrafo è un vero ssanto di tutta l'opera.

Quanti fri essi siano rimasti distrutti ,lo prova la grande disparità dei soli due generi superstiti , Lepisosteus e Polypterus. Dopo le scoperte di G. Ma la classe dei pesci non è senza esempj di organi destinati ad una specie di respirazione polmonale, coesistenti colle branchie.

Se ne trovaoo fra i malacopterigi , nelle famiglie de' Siluroidi e delle anguille. Per quanto riguarda l'apparato digerente, la sua formazione è fuor di dubbio quella di un pesce. La Ifola spirale ed una vena porta con una arteria celiaca e la percorrono, non si trova che ne' pesci. Anche la ma del denti è analoga a quella che osservasi in alcuni loi del mondo primitivo , ne' Cochliodus e ne' Ceratodus.

L' analogia con questi nelle parti genitali , si merita mi nissuna considerazione, perchè ha luogo parimente I altri pesci e specialmente ne' Plagiostomi. Ma una chorda dorsalis cartilaginea che si continua OD interrotta fin nel cranio , e la presenza delle ossa oper- lari, somministrano documenti decisivi. Nessuno anfibio porta Ingo il dorso ossicini vertebrali inferiori convergenti al- indietro, e riunentisi alla coda in una spina inferiore otto r arteria e la vena caudale ; questi ossicini non si in- ontrano nelle classi superiori de' vertebrati che alla coda.

Quanto alla determinazione della famiglia cui deve spet- tare la Lepidosiren y la ricerca, dice il prof. Hyrtl, è ancora più scabrosa. La mobilità di un'al- tra porzione dell' operculo scutiforme, indisse a stabilire parecchi altri Generi di Tartarughe.

T, 17 , derivante dal Demerara e L castanea ibidem T. Una terza specie di questo Genei'e fu descritta da G. La patria di essa in allora sconosciuta, si è poi rilevato es- sere il contorno del Fiume Gambia nell' Africa occidentale. Io credo opportunissimo di qui descriverlo, OD b se non altro Constatare l'estensione geografica di qaelli Kinyxis Belliana nell' Africa tropicale e pubblicarne li sua esposizione inconograflca non ancora avutasi.

Linneischen GeuUschafi zu London': Testa obIoDgasabquadrata,antice subdepressa, postice globosa, scutellis verlebralibus 1. La corazza squamosa di questi animali al disopra della oca è un po' meno concava, poscia nelle squame verte- 'ali anteriori è curvata in avanti; in ambe le squame irtebrali seguenti è alquanto appianato , e posteriormente ediante la protuberanza media delle due ultime squame srtebrali, è rigonfiata sfericamente.

La dimensione verti- ite maggiore dell'usbergo, corrisponde alla protuberanza ella penultima squama vertebrale, e sta alla lunghez- I intera dell'usbergo istesso, come 6 a 13; la sua lar- bezza maggiore, che è immediatamente nel margine an- more del solco femorale, sta a tutta la sua lunghezza ome 9 a La porzione liscia delle squa- nie marginali di forma romboidea, trovasi in vicinanza deir angolo esterno e posteriore della loro superficie.

Il margine posteriore dell'Usbergo è di una robu- stezza straordinaria ed arrotondato inferiormente. Lo scudo ventrale è composto di dodici squame pari; esso protubera anteriormente sotto al collo sorpassando al- cun poco lo scudo dorsale; ambe le squame quadrango- lari della gola unitamente alle due omerali seguenti dap- presso , descrivono col loro margine libero una curva pa- rabolica, solcata anteriormente nell'asse longitudinale, di modo che ogni squama gutturale si dirige lateralmente ad angolo ottuso.

Le due squame addominali , che sono le maggiori della faccia ventrale, hanno tre margini retti e due angoli pure retti; e sono limitate lateralmente da una linea ad arco; esse non si espandono sino alla fossa femorale il cui angolo anteriore è limitato dalla settima squama marginale.

U squame femorali rappresentano irregolari paralellogrammi; e le squame anali somigliano a triangoli. Nella parte superiore del Capo vi hanno soltanto tre lame: Le squame del naso e del rostro vanno a con- idersi colla lamella cornea che riveste la mascella supe- re e nel mezzo si curva in basso a guisa d'uncino so- a la sinfisi della mascella inferiore. I piedi anteriori sono perii di squame cornee robuste ad angolo ottuso sovra- ste le une alle altre a guisa delle tegole.

La coda è corta, carnosa, co- ica, e nella sua estremità presenta superiormente una imioa cornea , ampia ed a foggia di unghia. Le dimensioni della Corazza sono: Pollici Linee Lunghezza di tutto lo scudo dorsale.

I contorni di Shoa ricchi di cespugli, al Sud deir Abissinia. Quanto al loro modo di vivere e di propa- garsi, non ne ebbi alcuna indicazione. Non è che lo studio dei fossili a cui tutto debba ii Hio rapido incremento la moderna geologia. La picciolezza forse de' Politalami ad osservatori po- eo attenti avea fatto considerare la creta stessa e i terreni ebe sopra vi giacciono interanoente sprovvisti di reliquie loro, quantunque non fossero venuti meno diligentissimi investigatori che, sebbene talora non trovassero pur om- fcra di struttura organica nella creta, credeano pur non- fimeno, che la sua origine fosse animale.

Questa idea pie- tà di arditezza, dice il Lyell, poggiava in parte sulla msiderazione , che la creta consiste in puro carbonato di ealce, pari a quello che risulta dalla scomposizione de' testacei, echini e coralli; e d'.

Ma apparendo vaghe e chimeriche siffatte congetture a parecchi naturalisti, non si decisero essi ad ammetterle, se non quando nuove pruo- ve esibite da' geologi moderni accresciuta non n'ebbero la probabilità. Stenone 3 , 1 Elementi of Geologyy , P. Che la calce poi si formi dalli zoofiti egli è hiaro per i gusci di coclee, conchiglie e di altrettali co- e che natura diversa dai coralli non hanno.

Né qui dico io doversi tutta la origine delle crete esclusivamente ad es- ieri microscopici. Sarebbe andare incontro a più forti op- posizioni, e negar fatti cui tuttogiorno ci é dato di os- servare. BsaoDfr nando le pietre di queste cave ho trovato , che i baoco di Cousin che ricopre gli altri banchi i quali s'impiegano per la costruzione, non era formato che di una semeia Ài conchiglie che presentano forme diverse, ma la ca maggior parte è ovale e scavata.

Ed è tanta poi ifóecolezza e leggerezza loro, che settecento agguagliai appena it peso di un grano. Edi- ito obera cap. Ed altrove ancora de' tufi di Volterra parlando si fa a dire: Con dispiacere io mi distacco dal Soldani al quale iMftbra che i moderni non avessero accordato tutto il me- rito che pur gli si deve ; e se a me appartenesse di tes- tere unsi. Passeri 2 , Fortis 3 , d'Orbigny 4 , Goldfuss 6 , 1 Saggio, eit. Giovanni dell'Uditore MO miglia da Urbino: Nuotai Annali di scienze naturali, ologna , t, 3.

Lettera indiritta al Cav. Nell'argilla che da Girgenti estende fino al fiume S. Berlin, in foL Un'analisi di guest' ofi è stata per me pubblicata nel Rendiconto delle tornate e lavori della Reale Accademia delle scienze , , n. Questo passo ch'io credo giustissimo , e cbe io con- poenza separa dai cefalopodi i Politalami per avTicinar- agli esseri che sono al più basso della scala animale, i stato preparato dal Philipp!

Le Nummoline del d' Orbigny, secondo ha notato brenberg, sono composte di molti elementi eterogenei, quali appartengono a diverse altre formazioni. Lo stesso è a dire delle Lenticoline di Lamarck eoi noi conserviamo nello stesso senso delle Nammoline dd d' Orbigny. Tra 1 Loc, cit. Un'altra complicanza della forma e natura de' Poli- ilami , e la formazione poliparia , o a bottoni.

Se i bottoni che si svilup- po sono al numero di cinque, la forma che sorge, è Bella delle Pentasiderine. Se le mentovate forme non nino che una imperfetta apertura, allora si allogano ella famiglia delle Àsterodiscine. Del resto , anche il fondo delle celiale isolate, offre un'altra particolarità, ed è che nei oautilt è concavo nella parte anteriore, e tal fiata anche ondeggiante, mentre poi ne' Politalami è sempre in linea retta, e convesso dalla parte anteriore.

Questo carattere facilita di una maniera inconcepibile la naturale conoscenza de' Politalami osservati auche in frammenti. III-IV supponendo egli, che i filamenti usciti dalla piccola apertura dell' animalocciO fossero organi locomotori. Rara nella calcarea di Cerchi e S. Neir argilla di Tropea. D' Orbigny , Tableau méthodiq. Mario nelle adiacenze di Roma. D' Orbigny , Tableau méthod. Ehrenbcrg, Die Kreidefeseln , eie. Fossile in Cattolica, Caltanisetta e Gravina. Nella creta delle Murgie è una delle forme che sono lominanti.

Ne ho trovato de' bei saggi interi; ma il lero maggiore è in frammenti. Frequentissima nelle crete di Cattolica e Caltanisetta. Soldani, Saggio eie tav. Fossile nella creta di località inconoscinta di Sicilia, ir argilla di Tropea.

Neil' un caso sarà alquanto al- lungata e un po' piriforme , nell'altra globosa e alquanto schiacciata. In un'esemplare che conservo nettamente comparisce la sua apertura orbicolare nell' estremo assottigliato dd guscio piccolissimo. Ehrenberg, Die Kreidefeseln , etc. Ehrenberg, Die Kreidefeseln y eie. Polymorphium tuberosum et globiferum. Ehrenberg , Die Kreidefeseln eie pag.

Piuttosto rara, quantunque tale non la chiami il Brocchi, il quale scrisse Conchiol. Le sue forme sono perfettamente conservate. Con dubbio riferisco alla Lamarckiana una forma di Atalia da me incontrata nelle crete di Gravina. Nella marna di Caltanisetta. Die Kreidefeseln y etc. Stigma Ehrenberg, Die Kreidefeseln , eie. Fossili entrambe ne' terreni marnosi di Caltanisetta dove occorrono frequenti , conservate nella interezza loro malgrado la loro piccolezza.

Nautilus Fichlel e Moli. Hammonia Balanus, Soldani Testaeeographia , t. Fossile in Gravina ed Ischia. Planulira , d' Orbigny. Bianchi, De Conchis, t. Fossile in Ischia e nel calcare di Lecce. Ehrenberg , Die Kreidefeseln.

Ehrenberg, Die Kreidefeseln , p. Fossile Della creta di Sicilia insieme con la preceden- te. Planulina siculati turgida Rotaliis affines sunt. Fossile in Monte Mario e nel Gargano. A ninna delle forme conosciute ho potuto riferire k due mie nuove specie. Ma più sporgenti poi sono esse DI G. Nautilus Fichtel e Moli. Soldani , Testaceographia , p.

Nautilus planatusy Fichtel e Moli, tav. Fossile in Taranto e nel Gargano , ma raro. Fossile in Gravina , e rarissima in Cerchi ed io S. Gualtieri , Index conchioh tav. V Orbigny , Tableau méthodiq- des Céphalop- Ami' d. Nautilus AmmonifoTtnis- Soldani , Saggio , p. Mara- gliato della sua frequenza lo stesso Bianchi la chiama dgatisstma. I saggi tro- ll nei tufi di Ariano sono veramente magnifici: D' Orbigny , Tableau métodiq.

Ehrenberg, Die Kreidefeseln , ecc. Sono in forse tuttora se debba al Sorites Orbiculus iportarsi la specie da me incontrata neir argilla di Ta- anlo. Stella silicea sive nautilus steUatus. Fossile insieme colla precedente, ed in M.

È l' asterias tessellata microscopica. D' Orbigny , Tableau métod. Nautilus globuluS' Soldani, Testaceo graphia, M. Fossile nelle crete di Casalbore , Gravina e Lecce. Fossile in Tropea e nel Gargano. Testula minima, oblonga, utroque fine rotundata, nmlis subglobosiSy apertura rotunda. Nella creta delle Murgie e in M. D' Orbigny , Tabi, méthod. Fossile nel calcare di Cerchi e di S. Testula parva, ovato-oblonga , compressa, laeviga- h loculo uno prominulo, apertura rotunda- Nella creta delle Murgie, in M.

Conchula minima arete in se contorta. Concham vtr ncream referens. Bianchi, de ConchiSy tav. Ne' tufi delle Murgie , e nel calcare compatto di Lecce. V Orbigny , Tableau méthodiq. Soldani , Saggio ecc.

vidéo porno hd escort drome Anas Glaucia fera, Barr. Ibis Alba Herodotto, Gesner. Les pelites cellules ou ohéoles de ce 1 The microscopie Journal, London Podiceps SubcristatusGard. Hai dimenticato il nome utente o la password? I saggi beurette porno escort maroc ll nei tufi di Ariano sono veramente magnifici: Fino da quando ebbi la fortuna di scoprire i Corpu- scoli, presentemente conosciuti sotto il mio nome, mi era proposto di fare uno studio comparativo dell'organo elet- trico dei diversi pesci che lo possiedonoonde vedere qua- li potevano essere le analogie capaci di condurre alla si- gnificazione di quei corpuscoli singolari:

3 thoughts on “Vidéo porno hd escort drome

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *